Sciatica: Cause, Sintomi, Prevenzione e Cura

Sciatica

La sciatica, che si verifica a causa di irritazione del nervo sciatico, è molto dolorosa e può durare diversi giorni, eventualmente invalidando il paziente. Impara a prevenire il suo aspetto e a ridurre il tuo disagio.

Cos’è la Sciatica?

Si chiama irritazione da sciatica del nervo sciatico che provoca dolore al paziente nella zona lombare , un dolore che si estende fino alla parte posteriore di una gamba, e può talvolta raggiungere la punta del piede . A volte il nervo irritato non è esattamente il nervo sciatico, e il dolore colpisce la parte laterale o anteriore della gamba, ma di solito è mantenuto il nome di sciatica o attacco di sciatica in lingua popolare.

È una delle cause più frequenti di consulenza medica e assenze per malattia tra gli uomini di mezza età. Il dolore può durare diversi giorni e rende incapace la persona che lo soffre.

L’irritazione del nervo sciatico si verifica quando viene compressa da qualsiasi corpo che si trova sul suo percorso. Le radici di questo nervo derivano da midollo spinale, escono attraverso le vertebre e fusibile nel nervo, che è largo quanto un dito (corpo grande nervo umano). Da lì fino alla gamba dietro le natiche, coscia e del ginocchio, innervano tutti i muscoli situati lungo la strada e la pelle del suo percorso fino a quando si raggiunge il bordo esterno del piede.

Cause della Sciatica

Le cause più frequenti di sciatica sono:

Ernia del disco spinale

è di gran lunga la causa più frequente di sciatica. I dischi vertebrali sono tra le vertebre e attutiscono lo sfregamento che si verifica tra di loro a causa dei movimenti, rendendo la colonna vertebrale flessibile. Il suo interno è viscoso e, nel tempo, può sporgere (spostarsi) dal disco stesso nel midollo spinale, dove comprime le radici del nervo sciatico su un lato. L’ ernia del disco di solito appare nei maschi adulti che svolgono lavori portatori di pesi, e sono anche comuni nei maschi sovrappeso.

Stenosi del canale lombare

accade negli anziani. Il midollo spinale è protetto dal canale osseo formato dalle vertebre e, nel tempo, questo canale potrebbe restringersi principalmente a causa dell’artrosi . La parte bassa della schiena, cioè la parte inferiore della schiena, è solitamente l’area più colpita e la sciatica si verifica quando le radici nervose vengono compresse. In questo caso la sciatica può verificarsi simultaneamente su entrambi i lati del corpo e la sua caratteristica principale è che il dolore progressivo appare mentre si cammina, che scompare poco dopo essere seduto o sporgendosi in avanti.

Sindrome piriforme

il muscolo piriforme viene inserito nella pelvi e nel femore, in modo che quando la gamba è contratta. La cosa normale è che il nervo sciatico passi sotto questo muscolo, ma ci sono persone in cui il nervo passa attraverso il muscolo (circa il 10% della popolazione). Le contratture possono essere formate nel muscolo piriforme che comprime il nervo sciatico; Ciò accade principalmente dopo gli infortuni che limitano la deambulazione.

Fratture

Logicamente, qualsiasi frattura delle ossa localizzate nel percorso del nervo sciatico può alterarne la traiettoria e comprimerla. Tuttavia, la prima preoccupazione in questi casi sarà la frattura stessa.

Tumori

Possono comprimere il nervo sciatico crescendo senza controllo. La causa più comune di sciatica è il condrosarcoma negli anziani. Fortunatamente, non è molto frequente. La sciatica può anche verificarsi a causa di un tumore del pancreas che invade la colonna vertebrale o a causa di metastasi vertebrali, anche se è più comune che causano solo lombalgia.

Potrebbe interessarti:  Borsite: Cause, Sintomi, Cura e Prevenzione

Malattia di Paget

questa malattia non dà sintomi frequentemente, ma è più diffusa di quanto si pensi negli anziani. Consiste nella formazione dell’osso in modo incontrollato senza diventare un tumore. Il bacino è l’osso più colpito e cresce a poco a poco, essendo in grado di comprimere il nervo sciatico.

Gravidanza

durante la gravidanza l’utero comprime gli organi interni del bacino e questo provoca contratture muscolari che favoriscono la sciatica

Sintomi della Sciatica

Il sintomo principale dell’attacco di sciatica è il dolore, anche se questo può variare molto per intensità e caratteristiche. Può essere causato da un dolore sordo che dura diversi giorni, da un dolore che appare quasi all’improvviso e con grande intensità e impedisce al paziente di spostarsi dalla sedia. In ogni caso, il dolore colpisce sempre uno dei lati, dai glutei al ginocchio, i polpacci o anche il piede. È anche comune essere accompagnati da dolore nella parte bassa della schiena, motivo per cui i medici chiamano “lombociatalgia”. Il dolore può aumentare con i movimenti (sedersi, sedersi …) o aumentando la pressione all’interno dell’addome (tossendo, defecando …). Può anche apparire prima di coricarsi o quando ti svegli al mattino sdraiato sul letto, ma di solito non interrompi il sonno nel bel mezzo della notte.

Questo dolore può essere accompagnato da alterazioni della sensibilità della pelle che innerva il nervo sciatico. Di solito ci sono sensazioni di formicolio e commozione cerebrale nelle stesse aree dove c’è dolore.

Altri sintomi frequenti sarebbero la debolezza muscolare e la diminuzione dei riflessi muscolari . Il nervo sciatico, essendo danneggiato, non può innervare correttamente i muscoli e i movimenti dell’anca e del ginocchio sono limitati. Ecco perché le persone con la sciatica camminano zoppicando o non possono alzarsi dal letto da sole.

Possiamo anche parlare di una “sciatica invertita”. In questo caso il nervo sciatico non è compresso, ma le radici nervose superiori che compongono il nervo femorale lo fanno. Il dolore appare quindi nella parte anteriore della coscia che arriva fino al ginocchio, a volte anche vicino all’inguine. Anche l’estensione del ginocchio può essere indebolita.

Diagnosi della Sciatica

La diagnosi di sciatica è raggiunta dai sintomi abbiamo accennato al punto precedente, ma si dovrebbe andare oltre e identificare la causa delle cause e la zona in cui è compresso il nervo. Per questo c’è una serie di semplici test che aiutano il medico nella diagnosi di sciatica:

  • Manovra di Lasègue: con il paziente steso sulla schiena, la gamba estesa del lato affetto è elevata. Quando il dolore aumenta prima di salire oltre i 60 ° indica che è dovuto al nervo sciatico, che viene allungato quando eseguiamo questa manovra. Dovrebbe essere fatto su entrambe le gambe per verificare che il dolore colpisca solo uno dei nervi sciatico. Negli anziani è difficile condurre questa manovra, poiché di solito hanno problemi all’articolazione dell’anca e il dolore è più facilmente causato, aumentando il numero di falsi positivi.
  • Manovra Bragard: è fatto dopo Lasègue manovra e si compone di uno stesso movimento, ma quando si raggiunge il punto in cui ci fermiamo il dolore è apparso sollevare più gamba e spingere la sola flessione della caviglia. Se il dolore appare supporta il sospetto di sciatica.
  • Esplorazione della sensibilità: il medico può verificare l’incidenza della sensibilità della pelle che innerva il nervo sciatico confrontandolo sempre con il lato non interessato.
  • Esplorazione della forza muscolare: allo stesso modo il medico confronta entrambi i lati del corpo per controllare la forza muscolare persa. Un metodo più semplice è far camminare il paziente. La sciatica di solito impedisce di camminare in punta di piedi o in tacchi, poiché i muscoli che lo permettono non hanno abbastanza forza.
  • Esplorazione dei riflessi tendinei: quando c’è un forte colpo ai tendini, c’è una contrazione riflessa del muscolo a cui appartengono. Ciò accade perché i nervi che formano questo riflesso sono sani e durante la sciatica possono scomparire la loro capacità di contrarsi. Il riflesso che il medico può vedere diminuito più frequentemente durante un attacco di sciatica è il riflesso del tendine di Achille nella caviglia. Nella sciatica invertita il riflesso patellare sarà interessato.
Potrebbe interessarti:  Malattia da reflusso gastroesofageo: cause, sintomi, conseguenze, cure e prevenzione

Trattamento della Sciatica

Per alleviare il dolore che provoca durante un attacco, il trattamento della sciaticaconsisterà in:

  • Analgesici e antinfiammatori che calmano il dolore. Di solito vengono presi ogni otto ore durante i giorni dell’episodio. Quindi si consiglia di ridurre la frequenza delle dosi, ma continuare con il farmaco per un massimo di due settimane.
  • Il riposo relativo , cioè, il paziente sarà in grado di muoversi, ma non dovrebbe sforzarsi o camminare per lunghe distanze. Il riposo a letto non è raccomandato una volta che il dolore è alleviato con analgesici.
  • Corticosteroidi: devono essere somministrati solo in situazioni in cui gli antinfiammatori non sono sufficienti.
  • Applicare freddo nella zona lombare o nei glutei ha interessato i primi due giorni di dolore. Ciò ridurrà l’infiammazione che accompagna la compressione del nervo. Il freddo verrà applicato per 10-15 minuti e sempre indirettamente, coprendo il ghiaccio con panni.
  • Applicare calore nei giorni seguenti con una coperta elettrica, una bottiglia di acqua calda o un bagno. Non superare i 20-25 minuti di applicazione. Calma il dolore ed è più efficace quando il dolore è accompagnato da contratture muscolari.
  • Massaggi nella zona lombare; hanno lo stesso effetto dell’applicazione del calore. Devono essere fatti da persone addestrate.

Se dopo due settimane il paziente continua ad avere dolore, dovrebbe andare dal medico, che aumenterà il trattamento della sciatica aggiungendo più potenti miorilassanti e analgesici, che dovrebbero porre fine al problema in altre due settimane al massimo.

Prognosi della Sciatica

La prognosi della sciatica è molto buona, anche se il dolore può durare diversi giorni. In realtà il trattamento aiuta solo a calmare il dolore e la sciatica scompare da sola in due settimane al massimo. Questo è ciò che accade la maggior parte del tempo. Allo stesso modo, la sciatica riapparirà nella maggior parte dei pazienti che ne soffrono.

Ci sono segnali di avvertimento che costringono il medico a eseguire più test per escludere tumori, lesioni nervose o altre gravi cause di sciatica. Questi segni sono:

  • Avere più di 50 anni e non aver subito precedenti attacchi di sciatica.
  • Non rispondere al trattamento dopo quattro settimane.
  • Aumento progressivo dell’area senza sensibilità.
  • Perdita di controllo dell’intestino o della vescica.
  • Perdita di peso o di appetito o febbre accompagnatoria.
  • Cancro precedente
  • Endocardite o sepsi precedente.

In presenza di uno qualsiasi di questi segni, deve essere eseguito un esame del sangue , una radiografia della colonna vertebrale e una risonanza magnetica . Con questi test uno specialista può identificare cause gravi o proporre un trattamento definitivo.

Quando la causa della sciatica è un ernia del disco , ma gli attacchi si verificano frequentemente o il paziente ha uno qualsiasi dei segnali di pericolo di cui sopra, si dovrebbe essere valutata neurochirurgia, dove sarà rimosso il disco vertebrale (discectomia lombare).

Prevenzione della Sciatica

Per prevenire la sciatica, le migliori misure che possono essere prese sono:

  • Evita l’ obesità e il sovrappeso.
  • Cammina un minimo di cinque ore a settimana.
  • Praticare sport che favoriscono lo sviluppo dei muscoli lombari, come il nuoto o il tennis. Il yoga può anche aiutare a mantenere un buon tono muscolare.
  • Evitare di piegarsi con la schiena, ma piega le ginocchia con la schiena dritta.
  • Non caricare pesi pesanti.
  • Non adottare cattive posizioni seduti alla scrivania o alla guida . La parte bassa della schiena deve essere sempre supportata sullo schienale o su un cuscino.
  • Dormire su materassi flessibili ma rigidi, in modo che la colonna vertebrale sia sempre in posizione diritta.

 

Sciatica: Cause, Sintomi, Prevenzione e Cura ultima modifica: 2018-05-27T20:27:26+00:00 da Luigi