Polmonite: Cause, Sintomi, Rimedi e Prevenzione

Polmonite

Cos’è

La polmonite è un’infezione che infiamma le sacche d’aria di uno o entrambi i polmoni. Le sacche d’aria possono riempirsi di liquido o pus (materiale purulento), che causa una tosse con catarro o pus, febbre, brividi e difficoltà di respirazione. Vari microrganismi, come batteri, virus e funghi, possono causare polmonite.

Essa può variare in gravità da lieve a pericolosa per la vita. È più grave nei neonati e nei bambini piccoli, negli over 65 e nelle persone con problemi di salute o indebolimento del sistema immunitario.

Sintomi

I segni e i sintomi della patologia variano da moderati a gravi e dipendono da diversi fattori, come il tipo di germe che ha causato l’infezione, la tua età e la tua salute generale. Segni e sintomi moderati sono solitamente simili a quelli di un raffreddore o influenza, ma durano più a lungo.

I segni e i sintomi della polmonite possono includere quanto segue:

  • Dolore al petto durante la respirazione o la tosse
  • Disorientamento o cambiamenti nella percezione mentale (negli adulti dai 65 anni in su)
  • Tosse che può produrre catarro
  • fatica
  • Febbre, sudore e brividi di tremore
  • Temperatura corporea inferiore alla norma (negli adulti sopra i 65 anni e persone con un sistema immunitario debole)
  • Nausea, vomito o diarrea
  • Difficoltà a respirare

Neonati e neonati potrebbero non mostrare segni di infezione. Oppure possono vomitare, avere la febbre e la tosse, apparire irrequieti o stanchi e senza energia, o avere difficoltà a respirare ea mangiare.

Quando consultare il medico

Verificare con il proprio medico se si hanno problemi di respirazione, dolore al petto, febbre persistente di 39 ° C o superiore, o tosse persistente, soprattutto se si ha una tosse con pus.

È molto importante che le persone che appartengono ai seguenti gruppi di rischio consultino il medico:

  • Adulti oltre i 65 anni
  • Bambini sotto i 2 anni con segni e sintomi
  • Persone con una condizione di salute non diagnosticata o sistema immunitario indebolito
  • Le persone che ricevono la chemioterapia o che assumono farmaci che sopprimono il sistema immunitario

Per alcuni anziani e persone con insufficienza cardiaca o problemi polmonari cronici, la patologia può rapidamente diventare una condizione pericolosa per la vita.

Cause

Ci sono diversi germi che possono causare la polmonite. I più frequenti sono i batteri e i virus che si trovano nell’aria che respiriamo. Generalmente, il corpo impedisce a questi germi di infettare i polmoni. Tuttavia, a volte, questi germi possono essere più potenti del tuo sistema immunitario, anche quando la tua salute generale è buona.

La polmonite è classificata in base al tipo di germe che lo causa e dove si ha l’infezione.

Polmonite acquisita nella comunità

La polmonite acquisita in comunità è il tipo più frequente. Si verifica al di fuori degli ospedali e di altre strutture sanitarie. La causa potrebbe essere dovuta a questi fattori:

  • La causa più frequente di polmonite batterica negli Stati Uniti è la Streptococcus pneumoniae. Questo tipo di polmonite può verificarsi da solo o dopo aver avuto un raffreddore o influenza. Può colpire una parte (lobo) del polmone; Questa condizione è chiamata polmonite lobare.
  • Gli organismi tipo batteri. Mycoplasma pneumoniae può anche causare polmonite. Di solito produce sintomi più lievi rispetto a quelli prodotti da altri tipi di polmonite. La polmonite errante è un nome informale per un tipo di polmonite che, in generale, non è abbastanza grave da richiedere riposo.
  • Questo tipo di polmonite è più comune nelle persone con problemi di salute cronici o con un sistema immunitario indebolito, e nelle persone che hanno inalato grandi dosi di questi organismi. I funghi che lo causano si trovano nel terreno o nelle feci degli uccelli e possono variare a seconda della posizione geografica.
  • Alcuni dei virus che causano raffreddore e influenza possono causare la patologia. I virus sono la causa più frequente di polmonite nei bambini sotto i 5 anni di età. La polmonite virale è solitamente lieve. Tuttavia, a volte può diventare molto serio.

Polmonite acquisita in ospedale

Alcune persone ottengono la polmonite durante la degenza in ospedale a causa di altre malattie. La polmonite acquisita in ospedale può essere grave perché i batteri che la causano possono essere più resistenti agli antibiotici perché le persone che la ottengono sono già malate. Le persone che hanno respiratori, che sono spesso usati nelle unità di terapia intensiva, hanno un rischio maggiore di contrarre questo tipo di polmonite.

Polmonite acquisita dall’assistenza sanitaria

La polmonite acquisita dall’assistenza sanitaria è un tipo di infezione batterica che si verifica in persone che vivono in strutture di assistenza sanitaria per lungo tempo o che ricevono cure in una clinica ambulatoriale, anche nei centri di dialisi. Come la polmonite acquisita in ospedale, questa tipologia può manifestarsi a causa di batteri che sono più resistenti agli antibiotici.

Potrebbe interessarti:  Diabete Gestazionale: diagnosi, cura e prevenzione

Polmonite da aspirazione

La polmonite da aspirazione si verifica quando si inalano cibi, bevande, vomito o saliva che raggiungono i polmoni. L’aspirazione è più probabile che accada quando qualcosa altera il tuo riflesso di nausea, come una lesione cerebrale o difficoltà a deglutire, o il consumo eccessivo di alcol o droghe.

Fattori di rischio

La polmonite può colpire chiunque. Ma le due fasce di età che presentano il maggior rischio di sofferenza sono le seguenti:

  • Bambini di età pari o inferiore a 2 anni
  • Persone di 65 anni o più

Altri fattori di rischio includono quanto segue:

  • Essere ricoverato in ospedale Hai un rischio maggiore di contrarre la malattia se ti trovi in ​​un reparto di terapia intensiva ospedaliera, specialmente se sei collegato a una macchina che ti aiuta a respirare (ventilatore).
  • Malattia cronica È più probabile che tu abbia la polmonite se soffri di asma, broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) o cardiopatia.
  • Il fumo danneggia le difese naturali del corpo contro i batteri e i virus che causano la polmonite.
  • Sistema immunitario indebolito o soppresso Le persone che hanno l’ HIV / AIDS, che hanno subito un trapianto di organi o che ricevono chemioterapia o steroidi a lungo termine sono a rischio.

Complicazioni

Anche dopo aver ricevuto un trattamento, alcune persone che hanno la polmonite, specialmente quelle in gruppi ad alto rischio, possono avere complicazioni, tra cui:

  • Batteri nel sangue (batteriemia). I batteri che entrano nel flusso sanguigno dai polmoni possono diffondere l’infezione ad altri organi e potenzialmente causare insufficienza d’organo.
  • Difficoltà a respirare Se la polmonite è grave o se hai malattie polmonari croniche occulte, potresti avere problemi a ricevere abbastanza ossigeno quando respiri. Potrebbe essere necessario essere ricoverato in ospedale e utilizzare un respiratore artificiale (ventilatore) fino a quando i polmoni non guariscono.
  • Accumulo di liquido intorno ai polmoni (versamento pleurico). La polmonite può causare l’accumulo di liquido nello spazio sottile tra gli strati di tessuto che rivestono i polmoni e la cavità toracica (pleura). Se il liquido si infetta, potrebbe essere necessario drenarlo attraverso un tubo toracico o rimuoverlo chirurgicamente.
  • Ascesso polmonare Un ascesso si verifica se il pus si forma in una cavità nel polmone. Normalmente, gli ascessi sono trattati con antibiotici. A volte, per rimuovere il pus è necessario un intervento chirurgico o un drenaggio con un ago lungo o un tubo inserito nell’ascesso.

Prevenzione

Per aiutare a prevenire la polmonite:

  • Farsi vaccinare Esistono vaccini per prevenire alcuni tipi di polmonite e influenza. Parlate con il vostro medico di questi e altri vaccini. Le linee guida sulla vaccinazione sono cambiate nel tempo; pertanto, assicurarsi di controllare lo stato dei vaccini con il proprio medico, anche se si ricorda che è stato precedentemente vaccinato contro la polmonite.
  • Assicurati che i bambini vengano vaccinati. I medici raccomandano un vaccino per la polmonite diverso per i bambini sotto i 2 e per i bambini da 2 a 5 anni che sono particolarmente inclini a contrarre la malattia da pneumococco. Anche i bambini che frequentano un asilo di gruppo dovrebbero ricevere il vaccino. I medici raccomandano anche il vaccino antinfluenzale per i bambini sotto i 6 mesi.
  • Praticare una buona igiene. Per proteggersi dalle infezioni respiratorie che spesso provocano polmonite, lavarsi le mani regolarmente o utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool.
  • Non fumare Il fumo danneggia le difese naturali che proteggono i polmoni dalle infezioni respiratorie.
  • Mantieni il tuo sistema immunitario forte. Dormi a sufficienza, fai attività fisica regolarmente e segui una dieta sana.

Diagnosi

Radiografia del torace 

In primo luogo, il medico farà domande sulla vostra storia medica e poi eseguire un esame fisico in cui, tra le altre cose, sarà ascoltare i vostri polmoni con lo stetoscopio per rilevare eventuali rumori anomali di bolle o crepitio suggerendo la presenza di una polmonite .

Se vi è il sospetto di polmonite, il medico può raccomandare i seguenti test:

  • Esame del sangue Gli esami del sangue sono usati per confermare un’infezione e cercare di identificare il tipo di organismo che causa l’infezione. Tuttavia, un’identificazione accurata non è sempre possibile.
  • Radiografia del torace Questo aiuta il medico a diagnosticare la polmonite e determinare l’estensione e la posizione dell’infezione. Tuttavia, il medico non può sapere per mezzo di una radiografia quale tipo di germe sta causando la polmonite.
  • Pulsossimetria In questo test viene misurato il livello di ossigeno del sangue. La polmonite può far sì che i polmoni non siano in grado di passare una quantità sufficiente di ossigeno nel flusso sanguigno.
  • Test dell’espettorato Un campione di liquido viene prelevato dai polmoni (espettorato) che si ottiene tossendo profondamente il paziente; Quindi, il campione viene analizzato per aiutare a identificare la causa dell’infezione.

Il medico può richiedere altri test se ha più di 65 anni, è in ospedale, ha sintomi gravi o altre malattie. Questi possono includere quanto segue:

  • TC . Se la polmonite non migliora nei tempi previsti, il medico può raccomandare di avere una TC del torace per ottenere immagini più dettagliate dei polmoni.
  • Cultura dei fluidi pleurici. Con un ago inserito tra le costole, un campione di fluido viene prelevato dall’area pleurica e analizzato per determinare il tipo di infezione.
Potrebbe interessarti:  Cancro del Colon: Cause, Sintomi, Prevenzione e Cura

Trattamento

Il trattamento per la polmonite comporta la cura dell’infezione e la prevenzione delle complicanze. Le persone che hanno una polmonite acquisita in comunità possono di solito ricevere un trattamento a casa con i farmaci. Sebbene la maggior parte dei sintomi venga alleviata in pochi giorni o settimane, la sensazione di stanchezza può durare per un mese o più.

I trattamenti specifici dipendono dal tipo e dalla gravità della polmonite, dalla tua età e dalla tua salute generale. Le opzioni includono quanto segue:

  • Questi farmaci sono usati per il trattamento della polmonite batterica. Può richiedere un po ‘di tempo per identificare il tipo di batteri che causa la polmonite e scegliere il miglior antibiotico per curarlo. Se i sintomi non migliorano, il medico può raccomandare un diverso antibiotico.
  • Medicine per la tosse Questi farmaci possono essere utilizzati per calmare la tosse in modo da poter riposare. Poiché la tosse aiuta a sciogliere e spostare i liquidi dai polmoni, è bene non eliminare completamente la tosse. Inoltre, dovresti sapere che pochissimi studi hanno esaminato se i farmaci contro la tosse da banco riducono la tosse causata dalla polmonite. Se vuoi provare un sedativo della tosse, usa la dose più bassa per aiutarti a riposare.
  • Antifebbrili / analgesici. Possibilmente prendere questi come è necessario per alleviare la febbre e il disagio. Questi includono farmaci come aspirina, ibuprofene (Advil, Motrin IB, altri) e paracetamolo (Tylenol, altri).

Ricovero

Potrebbero doverti ammettere se:

  • Hai più di 65 anni
  • Ti confondi con il tempo, le persone o i luoghi
  • La funzione dei tuoi reni è stata ridotta
  • La pressione sistolica è inferiore a 90 millimetri di mercurio (mm Hg) o la pressione diastolica è 60 mm Hg o meno
  • La tua respirazione è veloce (30 inalazioni o più al minuto)
  • Hai bisogno di assistenza per respirare
  • La tua temperatura è inferiore al normale
  • La frequenza cardiaca è inferiore a 50 o superiore a 100

Potresti essere ammesso all’unità di terapia intensiva se hai bisogno di un ventilatore o se i tuoi sintomi sono gravi.

I bambini potrebbero dover essere ricoverati in ospedale se:

  • Sono meno di 2 mesi
  • Sono letargici o molto assonnati
  • Hanno difficoltà a respirare
  • Hanno bassi livelli di ossigeno nel sangue
  • Sembrano disidratati

Stile di vita e rimedi casalinghi

Questi suggerimenti possono aiutarti a recuperare più velocemente e ridurre il rischio di complicazioni:

  • Riposa molto. Non tornare a scuola o al lavoro finché la temperatura non ritorna alla normalità e smettere di tossire il muco. Anche se inizi a sentirti meglio, fai attenzione a non provarci troppo. Perché la polmonite può ripresentarsi, è meglio non tornare rapidamente alla tua routine fino a quando non ti senti completamente recuperato. Chiedi al medico se non sei sicuro.
  • Resta idratato Bevi molti liquidi, specialmente acqua, per aiutare a liberare il muco dai polmoni.
  • Prendere i farmaci come prescritto. Prendi i farmaci che il medico ha prescritto per intero. Se si interrompono i farmaci troppo presto, i polmoni possono ancora ospitare batteri che possono moltiplicarsi e causare la polmonite a ripetersi.

A chi rivolgersi per curare la polmonite

Si può iniziare visitando il proprio medico di famiglia o un medico di pronto soccorso, oppure si può fare riferimento a un medico specializzato in malattie infettive o malattie polmonari (pneumologo).

Di seguito ti offriamo le informazioni per prepararti alla consultazione e sapere cosa aspettarti.

Cosa fare nel frattempo

  • Fai un elenco di tutti i farmaci, vitamine e integratori che prendi, specialmente un antibiotico che hai assunto per un’infezione precedente, poiché questo può produrre una resistenza ai farmaci per la polmonite.
  • Se possibile, prendi un familiare o un amico per aiutarti a ricordare tutte le informazioni che ti danno e le domande che vuoi porre.
  • Registra le domande per chiedere al medico.

Alcune domande di base da porre al medico possono essere le seguenti:

  • Cosa può causare i miei sintomi?
  • Che tipo di test devo fare?
  • Che trattamento mi consiglia?
  • Sarà necessario ricoverare in ospedale?
  • Ho altre malattie In che modo la mia polmonite li influenzerà?
  • Devo rispettare qualsiasi restrizione?

Non esitate a fare altre domande.

Cosa fare dal dottore

Preparati a rispondere alle domande che il medico può farti:

  • Quando hai iniziato ad avere sintomi?
  • Hai avuto la polmonite prima? Se sì, in quale polmone?
  • I sintomi sono stati continui o occasionali? Quanto sono seri?
  • Quali cose, se ce ne sono, sembrano migliorare o peggiorare i sintomi?
  • Hai viaggiato o sei stato esposto a sostanze chimiche o tossiche?
  • Sei stato esposto a persone malate a casa, a scuola o al lavoro?
  • Fumi? Hai mai fumato?
  • Quanto alcool bevi in ​​una settimana?
  • Sei stato vaccinato contro l’influenza o la polmonite?

Per evitare che le condizioni peggiorino, fai quanto segue:

  • Non fumare o stare vicino al fumo
  • Bevi molto liquido e riposati molto

 

Polmonite: Cause, Sintomi, Rimedi e Prevenzione ultima modifica: 2018-06-02T14:47:17+00:00 da Luigi