Fumo Passivo e Gravidanza: quali sono i rischi e perchè evitarla

fumo passivo

Tutte le donne vengono avvisate di smettere di fumare, o di ridurre l’assunzione di nicotina in gravidanza, quando scoprono di essere incinte; tuttavia, la ricerca ha dimostrato che semplicemente smettere di fumare non è sufficiente per eliminare i rischi associati all’esposizione alle sigarette. Molte donne sono esposte al fumo passivo da parte di amici e familiari o ai residui lasciati dalle sigarette. Questo tipo di contatto indiretto con la nicotina può comunque avere effetti dannosi sulla salute di voi e del vostro bambino.

Fumo Passivo e Gravidanza

Il fumo passivo è definito come il prodotto che viene rilasciato nell’ambiente ogni volta che qualcuno sta fumando. Può anche provenire da prodotti che contengono tabacco. Ci sono circa 4.000 prodotti chimici presenti nel fumo passivo, molti dei quali sono stati analizzati per studiarne e definirne la correlazione col cancro. Se sei esposto al fumo passivo durante la gravidanza, sia tu che il bambino siete a rischio.

Alcuni dei problemi di salute associati all’esposizione al fumo passivo sono l’aborto spontaneo, il basso peso alla nascita, il parto prematuro, difficoltà nell’apprendimento o il deficit comportamentale nel bambino, e la sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS). La SIDS è un disturbo per il quale un bambino muore inaspettatamente mentre dorme. Questa condizione è un po’misteriosa in quanto le autopsie e gli esami medici non riescono a identificare con precisione la causa della morte, in quanto i neonati sembrano essere sani prima di morire.

Al fine di ridurre i rischi associati a sigarette e sigari, è meglio evitare del tutto il fumo e il tabacco.

Il Fumo di Terza Mano e Gravidanza

Le donne incinte possono essere esposte anche a questo tipo di fumo senza nemmeno rendersene conto. Il fumo di terza mano è il residuo lasciato dalle sigarette su mobili, tappeti, vernici, ecc. Il fumo di terza mano può rimanere per mesi o anni. Se un luogo puzza di fumo, anche se nessuno fuma, è una scommessa sicura che ci sono residui di tabacco lì.

Le tossine possono entrare nel flusso sanguigno quando si tocca qualcosa che contiene il residuo o respira parte dei rifiuti. Quando le tossine si fanno strada nel sangue, sono condivise con il tuo bambino, pertanto lui lo assorbirà tanto quanto te. Uno studio condotto presso diverso istituti di ricerca di ha rilevato che i residui di fumo di terza mano hanno un effetto dannoso sullo sviluppo del polmone prenatale. Questo può causare problemi respiratori in futuro.

Potrebbe interessarti:  Tecnostress, il costo di abusare di nuove tecnologie

Se tu e il tuo partner state cercando di avere un bambino, oppure sei già incinta o addirittura avete avuto un bambino di recente, è meglio ridurre al minimo la quantità di fumo di terza mano nella vostra casa.

Devi smettere di fumare completamente, se stai cercando di concepire.

Assicurati che il tuo partner fumi all’aperto e non entri in casa indossando gli indumenti con cui ha fumato. Ad esempio, incoraggia il tuo partner a indossare un cappotto o una felpa quando fuma e rimuoverlo prima di tornare indietro. Inoltre, dopo essere stati esposti alle sigarette, è importante che tu e il tuo partner lavatevi le mani prima di toccare il bambino.

Cosa succede quando nasce il bambino?

È importante che il tuo bambino abbia un’esposizione limitata al fumo passivo, anche una volta nato. I bambini che sono a contatto con il fumo passivo hanno maggiori probabilità di sviluppare SIDS. Inoltre, i bambini esposti al fumo passivo hanno effetti negativi sul loro sistema immunitario.

Hanno maggiori probabilità di avere infezioni alle orecchie, raffreddori, malattie respiratorie e problemi ai denti. Il fumo di terza mano può essere dannoso tanto quanto il fumo passivo del bambino, quindi è importante tenere il bambino lontano da aree che contengono residui di fumo di terze parti.

Quali sono i rischi del fumo durante la gravidanza?

Si stima che solo negli Stati Uniti fuma il 16% delle donne incinte. Il monossido di carbonio e la nicotina nel fumo di tabacco possono interferire con la fornitura di ossigeno al feto. Inoltre, la nicotina attraversa facilmente la placenta e le concentrazioni di nicotina nel feto possono raggiungere il 15% in più rispetto ai livelli materni. La nicotina è concentrata nel sangue fetale, nel liquido amniotico e nel latte materno. La combinazione di questi fattori può avere gravi conseguenze sui feti e sui bambini delle madri che fumano. Tra il 1997 e il 2001, il fumo durante la gravidanza è stato la causa di circa 910 decessi infantili all’anno e si stima che i costi dell’assistenza neonatale legata al fumo ammontino a più di 350 milioni di dollari all’anno.

Potrebbe interessarti:  Pancia Gonfia: cause e rimedi

Gli effetti collaterali del fumo durante la gravidanza comprendono una crescita fetale ritardata e un basso peso alla nascita. La diminuzione del peso alla nascita osservata nei bambini delle madri fumatrici è correlata alla dose: più una donna fuma durante la gravidanza, maggiore è la diminuzione del peso alla nascita infantile. Il neonato mostra anche segni di stress e sintomi di astinenza coerenti con quanto riportato nei bambini esposti ad altri farmaci. In alcuni casi, fumo durante la gravidanza può anche essere associato a un più alto rischio che i bambini siano obesi.

Il tuo bambino non merita la nicotina: smetti di fumare in gravidanza.

Oggi la società è più consapevole degli effetti nocivi che il tabacco genera nel corpo del fumatore attivo ma anche di chi fuma passivamente.

Nel caso delle donne incinte, ci sono sempre più prove scientifiche che il tabacco causa problemi di salute nel futuro bambino , da problemi nello sviluppo neuronale a problemi comportamentali .

 Di seguito sono riportati i principali benefici che la vostra salute sperimenterà se smettete di fumare.

Il vantaggio di smettere di fumare è anche per te

 

  • Riduce il rischio di malattie polmonari croniche, malattie cardiovascolari, cancro ai polmoni, reni, vescica
  • Ciò che risparmi puoi investire in attività molto più redditizie (un pacchetto al giorno equivale a tre biglietti del cinema settimanali).
  • Puoi avere la soddisfazione di essere un buon esempio soprattutto per i tuoi figli e la tua famiglia.
  • Puoi approfittare di questo momento per adattarti facilmente alle normative legali sul tabacco.

 

Vuoi provare? Se sei determinato a smettere di fumare, ti consigliamo di non rimandare più.

Inoltre, devi sapere che se sei incinta e smetti di fumare completamente, riduci il rischio che tuo figlio:

  • Nasca prematuro.
  • Abbia un ritardo della crescita
  • Presenti un peso ridotto
  • Soffra alla nascita a causa dell’astinenza nicotinica.

Il tuo bambino avrà anche meno rischi di:

  • SIDS
  • Otite
  • Bronchite
  • Episodi asmatici

Ascolta i professionisti del settore sanitario:

  • Spiegheranno e chiariranno i dubbi che hai sull’effetto del tabacco sul bambino e su te stesso.
  • Determineranno il tuo livello di dipendenza.
  • Parleranno delle tue motivazioni e ti aiuteranno.
  • Elencheranno gli attuali metodi di disintossicazione.
  • Ti consiglieranno sul metodo più adatto nel tuo caso, per avviare e mantenere l’abbandono del tabacco.
  • Ti guideranno su dove dovresti andare per la disintossicazione.
  • Controlleranno la tua situazione riguardo al tabacco nel mese di nascita.